Correre fa male (le assurde bugie sulla corsa)

Se hai mai sentito dire o se magari addirittura hai pensato che correre fa male, allora questo è l’articolo che devi assolutamente leggere. C’è infatti un’idea comune secondo cui sia normale infortunarsi quando si corre. Un runner dice che è infortunato e gli altri ne prendono atto come se fosse qualcosa di assolutamente giusto, qualcosa che prima o poi capita. Ma ti sei mai chiesto il perchè?

Secondo una ricerca svolta ormai qualche anno fa ad Harvard, è stato stimato che circa l’80% dei runner amatori ogni anno si infortuna a causa della corsa.

E non parliamo di casistiche in cui inciampano, vanno addosso ad un albero o vengono colpiti da un uccello in volo.

Parliamo proprio di corridori che si infortunano a causa dello stesso gesto della corsa, che terminano la corsa con fastidi e dolori a tendini, muscoli, articolazioni, etc. e questi fastidi nel tempo (visto che ci corrono sopra) diventano poi veri a propri infortuni, che possono andare avanti per settimane, mesi, anni.

corsa_mare

Navigando un po’ qua e là nel web, soprattutto nei gruppi facebook dedicati alla corsa, scopriamo infatti che soffrire o aver sofferto di problematiche come fasciti, tendiniti, dolori articolari (soprattutto ginocchia, anche e schiena), e altro è un qualcosa di molto comune e regolarmente accettato.

Persino la classe sanitaria lo accetta, tanto che le figure a cui i runner infortunati si rivolgono sovente gli consigliano addirittura di smettere di correre proprio perchè è “risaputo” che correre fa male.

😲
“È meglio se non corri” “Nuota o vai in bici”

sono le classiche frasi che ci sentiamo ripetere.

Ma quindi, correre fa davvero male? Per fortuna no. Se correre facesse male avremmo smesso di farlo centinaia di migliaia di anni fa, oppure ci saremmo estinti.

Perché, pensaci un attimo, l’hai mai visto un cervo con la tendinite? No? E sai perchè? Perchè nessun animale in natura si infortuna a causa della sua forma di locomozione naturale.

Lo dice la parola stessa, la forma di locomozione è il modo in cui Madre Natura ha previsto che quel dato animale si muovesse, è dunque il modo più adatto per muoversi date le caratteristiche anatomiche di quel dato animale.

E indovina un po’? La corsa è una nostra forma di locomozione naturale.
L’essere umano correre, ha sempre corso e deve continuare a farlo per stare bene e in salute. Quindi correre per noi è naturale, ma non è per niente naturale infortunarsi.

Le fasciti, le tendiniti, i vari dolori di cui moltissimi runner (forse anche tu) sono vittima, sono solo causati da 2 fattori principali di cui voglio parlarti qui.

#1. La mancanza di una buona tecnica di corsa

        Il non saper correre, per quanto per molti runner sia difficile ammetterlo, è una delle cause principali del mito del “correre fa male”.

        Essendo la corsa un gesto caratteristico della nostra specie, esiste un modo più efficiente di eseguire questo movimento, esiste quindi una tecnica di corsa corretta che ottimizza l’uso corretto delle diverse strutture del nostro corpo.

        Purtroppo in molti oggi hanno perso la capacità di utilizzare la tecnica corretta, ma la buona notizia è che si può reimparare, con il giusto metodo.

        La maggior parte dei corridori oggi manca infatti della necessaria elasticità, fluidità e forza, nonché del “software”, ossia della capacità di applicare il gesto corretto.

        È chiaro che, finchè non rieduchiamo queste componenti, ogni nostra corsa non potrà mai darci i risultati che ci aspettiamo, ma piuttosto sarà sempre terreno fertile per un infortunio.

        Si potrebbe dire quindi che correre fa male solo se lo fai male (o se non lo sai fare).

        #2. La mancanza di un corpo che possa permettersi di correre

        Sebbene correre dovrebbe essere naturale per noi, purtroppo siamo noi a non poterci più considerare degli esseri umani naturali, ma piuttosto dovremmo definirci esseri umani da zoo.

        Per chi cresce oggi in uno dei paesi cosiddetti “industrializzati” è facile infatti che vengano a mancare i giusti stimoli a un sano e corretto movimento quotidiano, sia in termini di qualità che di quantità.

        Quando qualcuno decide quindi (spesso in età adulta) di dedicarsi con costanza alla corsa, raramente pensa di doversi preparare fisicamente alla cosa, proprio perché la percepisce come un’attività naturale, non rendendosi conto che negli anni ha reso il suo corpo completamente inadatto a questa attività.

        È curioso notare come questo non avviene (o avviene raramente) con altre attività. Spesso si comincia a correre nella totale inconsapevolezza che serva un corpo per correre e questo è proprio l’inizio del processo che porta nel tempo alla comparsa dei primi fastidi, dolori o infortuni.

        Il corpo impara a fare bene ciò che gli facciamo fare più spesso, non dimentichiamocelo mai.

        Se non lo facciamo muovere, diventerà bravo a non muoversi. Se stiamo ore e ore seduti, diventerà bravo a fare quello.

        E così via. Correre può sembrare semplice a prima vista, ma non è assolutamente banale. Sottovalutare la corsa e soprattutto l’impegno che correre richiede ai nostri corpi è il primo passo per dirigersi verso un infortunio.

        Strutturare i nostri allenamenti e, soprattutto, la nostra vita quotidiana per riacquisire un corpo che si possa permettere di correre ritengo quindi sia un passo obbligato che ogni runner (o aspirante tale) dovrebbe compiere se vuole davvero iniziare a godere dei veri benefici che la corsa può dare.

        Ricorda: “È meglio se non corri” “Nuota o va in bici” - sono frasi che dice chi non corre, non sa correre, non sa cosa sia la corsa e soprattutto non sa insegnarla.
        (ovviamente questo escludendo che dietro la problematica ci siano invece patologie gravi che esulano dalla corsa)

        correre_bene

        Tu scegli di fare l’essere umano, impara a correre e come farlo sviluppando il tuo massimo potenziale, senza infortunarti.

        Abbiamo organizzato un evento proprio su questo giovedì 1 settembre alle 20.30, con un webinar gratuito dove ti sveleremo le 7 Rivoluzionarie Verità che devi assolutamente sapere per Correre più a Lungo, più Veloce e Senza Infortuni.

        Se vuoi davvero scoprire cos’è la corsa e come praticarla, non puoi mancare!

        RIAPRONO LE ISCRIZIONI ALLA

        RUNNING SCHOOL

        La prima Scuola di Corsa Online che ti porterà a migliorare:

        forma fisica

        benessere

        performance

        eliminando gli infortuni

        in modo semplice e accessibile, senza farti perdere tempo né frustrarti inutilmente…

        ...in sole 12 settimane!

        SCOPRI DI PIù
        Image

        Daniele Vecchioni

        presenta il suo nuovo libro

        Daniele Vecchioni

        presenta il suo nuovo libro

        Preordinalo ora per ricevere

        2 FANTASTICI BONUS:

        • Un Workshop in diretta con Daniele Vecchioni

        • Il tuo nome nella Hall of Fame del nostro sito

        VOGLIO SUBITO UNA COPIA!
        * hai tempo solo fino all'uscita del libro che sarà martedì 27 settembre!
        VOGLIO SUBITO UNA COPIA!
        CLICCA QUI PER SAPERE COME RICEVERE I BONUS UNA VOLTA EFFETTUATO L'ACQUISTO
        Image

        LE 7 RIVOLUZIONARIE VERITà

        che devi assolutamente sapere per CORRERE più a lungo, più veloce e senza infortuni

        Scopri 7 rivoluzionarie verità sulla corsa che ti permetteranno di ottenere i risultati che hai sempre desiderato!
        Image
        Correre più a lungo, correre più veloce, smettere di infortunarti, non saranno più fuori dalla tua portata grazie alle 7 rivoluzionarie verità che ti svelerò in questo webinar in diretta.
        webinar gratuito
        giovedì 1 settembre , ore 20.30

        Leave a Comment

        Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.